Donne che valorizzano il vino

in Piana Rotaliana Königsberg

In Piana Rotaliana Königsberg, nel cuore del Trentino, negli ultimi anni si sta facendo spazio l'imprenditoria femminile e la percentuale di donne con ruoli di rilievo del panorama enologico locale è in continua crescita.

L'arrivo nelle cantine delle nuove generazioni, anche al femminile, ha infatti portato nuova linfa, nuove idee e soprattutto risultati interessanti. Le donne sono spesso promotrici di cambiamenti e innovazione nella filosofia e nell'immagine aziendali.

Scopri le nostre donne del vino! 

 

Lisa Maria Endrici - Cantina Endrizzi - ph. Nicola Cagol

 

LISA MARIA ENDRICI

Cantina Endrizzi 

La Cantina Endrizzi di San Michele all'Adige raccoglie ed interpreta dal 1885 le testimonianze e la storia della viti-enologia trentina: visitarla è cogliere l’occasione di compiere un viaggio attraverso la storia e la cultura della vite e del vino. La cura per l’ospitalità è connaturata ad Endrizzi e si è concretizzata negli anni nella suggestiva Vinoteca,  oggi meta di visitatori ed enoappassionati da tutto il mondo.

Perchè visitare la tua cantina?  Perchè siamo una delle cantine più storiche in Trentino a conduzione familiare, che cerca sempre la qualità e la bellezza in ogni dettaglio.
Cosa ti ha spinto a lavorare in azienda?  Il fatto che questo è un lavoro molto autentico e molto vario, che ti permette di conoscere il mondo.
Il tuo più bel ricordo legato al vino? Giocare con mio fratello a nascondino tra i cartoni di vino.
Da quanto tempo lavori in azienda?  Sono nata e cresciuta in cantina ma ufficialmente dal 2017.
Di cosa ti occupi in azienda? Strategia, marketing, comunicazione e brand management.
Il tuo posto del cuore in Piana Rotaliana Königsberg?  ll vigneto Piancastello accanto al Castello Monreale-Königsberg e la vista su tutta la Piana Rotaliana.
Qual'è l'etichetta che ti rappresenta di più?  Siamo tra i fondatori dell'Istituto Trentodoc e quindi il nostro Piancastello Riserva. 
Con cosa ti piace abbinarlo?  Assolutamente si abbina con tutto.
Il tuo motto?  Mettere attenzione in ogni dettaglio!
 

Giulia Fontana - Ph. Nicola Cagol

 

GIULIA FONTANA

Az. Agr. Fontana Graziano

Da sempre agricoltore per amore del suo territorio, nel 1989 per passione Graziano ha deciso di produrre vini che raccolgano tutte le potenzialità della collina di Faedo. Le altitudini dei vigneti variano dai 300 ai 700 m slm e attualmente si estendono su una superficie di 4 ettari di cui metà a pergola trentina e metà a guyot.  Negli ultimi anni sono subentrati in azienda i figli Walter, Andrea e Giulia.

Perchè visitare la tua cantina?  Perchè è una cantina famigliare e perchè si può godere di una bellissima vista sulle Dolomiti di Brenta.
Cosa ti ha spinto a lavorare in azienda?  Il legame con la terra che ho sin da bambina.
Il tuo più bel ricordo legato al vino? Le merende dopo una giornata in vendemmia insieme a tutta la famiglia.
Da quanto tempo lavori in azienda?  Direi da almeno 10 anni.
Di cosa ti occupi in azienda?  Accoglienza clienti, amministrazione, ma anche e soprattutto la vigna.
Il tuo posto del cuore in Piana Rotaliana Königsberg?  ll Castello di Königsberg qui a Faedo.
Qual'è l'etichetta che ti rappresenta di più?  Il nostro Pinot Nero per la sua eccezionale eleganza.
Con cosa ti piace abbinarlo?  Con tutto perchè è un vino molto versatile.
Il tuo motto?  L'acqua divide, il vino unisce!
 

Nadia Sandri - Ph. Nicola Cagol

 

NADIA SANDRI

Az. Agr. Sandri Arcangelo

Sandri, appassionati contadini da più generazioni, alla fine degli anni '70 iniziano a vinificare con grande impegno le uve provenienti da piccoli vigneti di proprietà collocati sui pendii di Faedo. Oggi l'azienda, situata in cima al paese di Faedo, è curata da Arcangelo coadiuvato dalle due figlie enologhe Nadia e Sonia e dalla moglie Silvana.

Perchè visitare la tua cantina?  Per conoscere un'azienda familiare che produce vini espressione autentica del territorio.
Cosa ti ha spinto a lavorare in azienda?  La passione e la volontà di continuare una tradizione di famiglia.
La vostra vendemmia migliore? Il papà dice sempre la 97.
Da quanto tempo lavori in azienda?  Da sempre, ma ufficialmente dal 2006.
Di cosa ti occupi in azienda?  Nella nostra azienda tutti fanno tutto!
Il tuo posto del cuore in Piana Rotaliana Königsberg?  La chiesetta di S. Agata a Faedo.
Qual'è la tua etichetta più femminile?  Il nostro Capor, Lagrein Riserva.
Con cosa ti piace abbinarlo?  Con carni rosse e arrosti.
Il tuo motto?  Buon vino fa buon sangue! 
 

Romina Togn - Maso Poli (Ph. Nicola Cagol)

 

ROMINA TOGN

Az. Agr. Maso Poli

Maso Poli, di proprietà della famiglia Togn, è un vecchio maso del 1700 sulle Colline Avisiane recentemente ristrutturato nel rispetto del paesaggio locale ma con una nuova interpretazione architettonica della struttura. E' circondato da quindici ettari di terreno, in una posizione ideale per l'altitudine, la composizione del terreno, l'esposizione al sole e al riparo dai venti freddi.

Perchè visitare la tua cantina?  Perchè è nel cuore delle Colline Avisiane, con una vista mozzafiato sulla Piana Rotaliana.
Cosa ti ha spinto a lavorare in azienda?  Sono nata e cresciuta in una cantina e ho deciso di rimanerci.
Il tuo più bel ricordo legato al vino?  I suoni e i profumi della vendemmia.
Da quanto tempo lavori in azienda?  Da sempre, ma ufficialmente dal 1991.
Di cosa ti occupi in azienda?  Della parte finanziaria e sono responsabile del mercato statunitense per l'export.
Il tuo posto del cuore in Piana Rotaliana Königsberg?  Il gazebo del nostro maso, immerso nei suoni della natura.
Qual'è la tua etichetta più femminile?  La nostra Nosiola, il fascino della timidezza.
Con cosa ti piace abbinarlo?  E' strepitosa con il sushi e con la cucina giapponese.
Il tuo motto?  Nel nostro lavoro, domani è un altro giorno!
 

Elisabetta Donati - Cantina Donati (Ph. Nicola Cagol)

 

ELISABETTA DONATI

Az. Agr. Donati Marco

La storia della cantina Donati è centenaria: nel 1863 Luigi Donati acquista, assieme al quattrocentesco palazzo dei conti Spaur, i pregiati vigneti di Teroldego che si estendono nel soleggiato Maso ai piedi dei castelli di Mezzocorona. E' qui che si produce il leggendario “Sangue di Drago”.

Perchè visitare la tua cantina?  La nostra è una delle aziende storiche del Trentino, ricca di tradizione e di leggende.
Cosa ti ha spinto a lavorare in azienda?  I miei genitori mi hanno trasmesso la passione per questo lavoro.
Il tuo più bel ricordo legato al vino?  Il primo viaggio negli Statu Uniti insieme a mio padre a raccontare i nostri vini e il nostro territorio.
Da quanto tempo lavori in azienda?  Sono nata in azienda quindi da sempre, ma ufficialmente da una decina di anni.
Il tuo posto del cuore in Piana Rotaliana Königsberg?  I castelli di Mezzocorona, in particolare Castel San Gottardo.
Qual'è la tua etichetta più femminile?  Sicuramente il nostro Moscato Rosa.
Con cosa ti piace abbinarlo?  Con la pasticceria secca, in particolare con lo zelten trentino.
Il tuo motto?  Citando Mario Soldati, "Il vino è la poesia della terra"!
 

Chiara Simoni - Cantine Monfort

 

CHIARA SIMONI

Cantine Monfort

L'azienda – gestita oggi dalla famiglia di Lorenzo Simoni – vanta un'esperienza vinicola dal 1945, ha una storia di quattro generazioni e si trova a Lavis. Da diversi anni ha avviato un progetto di qualità e di valorizzazione dei vigneti di proprietà, per ottenere vini eleganti e ben strutturati, con un'attenzione particolare alle produzioni enologiche tipiche del territorio.

Perchè visitare la tua cantina?  Per scoprire una cantina urbana e perdersi in un labirinto di botti e profumi.
Cosa ti ha spinto a lavorare in azienda?  La passione per una storia di famiglia e per il variegato mondo del vino.
Il tuo più bel ricordo legato al vino?  Sicuramente i pranzi in vendemmia.
Da quanto tempo lavori in azienda?  Ormai da 15 anni.
Di cosa ti occupi in azienda?  Accoglienza dei clienti e amministrazione.
Il tuo posto del cuore in Piana Rotaliana Königsberg?  Il Giardino dei Ciucioi, un luogo meraviglioso.
Qual'è la tua etichetta più femminile?  Il Monfort Rosè TrentoDoc.
Con cosa ti piace abbinarlo?  Con un buon salmerino alpino.
Il tuo motto?  Pane e vino fanno un bel bambino!