5 luoghi panoramici in Piana Rotaliana Königsberg e come raggiungerli

Sono numerosi i luoghi in Piana Rotaliana Königsberg dai quali si può godere di panorami suggestivi e inaspettati. Questo angolo di Trentino ti saprà infatti sorprendere con visuali a 360° su distese di vigneti, maestose montagne e corsi d'acqua che la attraversano. Che tu sia amante della natura, appassionato di storia o semplicemente in cerca di pace e tranquillità, in questo articolo esploreremo insieme i 5 migliori punti panoramici che devono assolutamente far parte del tuo itinerario quando visiterai il nostro territorio!
 

 

#1 TOR DI VISIONE

Se cerchi una prospettiva tutta nuova, il punto panoramico che fa per te è Tor di Visione. Per raggiungerlo puoi partire a piedi dalla Rocchetta, località che dopo l'abitato di Mezzolombardo fa da valico alla Val di Non, da dove si sale per poco più di 1 ora tramite il sentiero 516B con un dislivello di circa 385m. Questo breve ma ripido percorso, per lo più in ombra, ti saprà gratificare con un'ampia vista di cui potrai godere all'arrivo, che spazia sulla Piana Rotaliana e sui suoi famosi vigneti e sulla Valle di Non.| Scopri come raggiungerlo
 

Faedo - Ph. Nicola Cagol

 

#2 BORGO DI FAEDO

Il panorama che si può godere dai 600 metri di altitudine del piccolo borgo di Faedo è unico: di fronte avrai la Paganella, il Monte di Mezzocorona e le Dolomiti di Brenta, mentre in basso la Piana Rotaliana. Il centro storico, con la chiesetta di Sant'Agata a dare il benvenuto, si raggiunge comodamente da San Michele all'Adige in auto o in bicicletta attraverso colline di ordinati filari di vite. Qui potrai far visita alle numerose cantine locali o, se ti piace camminare, partendo da Fontanelle di Faedo potrai raggiungere l'Osservatorio Ornitologico Roccolo del Sauch e Zise grazie al sentiero forestale SAT409.| Scopri il percorso
 

Skywalk Monte di Mezzocorona - ph Nicola Cagol

 

#3 MONTE DI MEZZOCORONA

Il Monte di Mezzocorona, situato a 891m s.l.m., è la meta ideale per rigenerarsi in una suggestiva cornice attorniata dal verde e non lontana dalle borgate del fondovalle. Ti consigliamo di raggiungerlo a piedi scegliendo uno di questi 3 percorsi:

  • sentiero SAT500: ripido percorso panoramico di media-alta difficoltà molto frequentato che costituisce la principale e più breve via d'accesso pedonale al Monte (1.00-1.45h in base al passo, 2,9km);
  • Strada delle Longhe: ripida strada lastricata di media difficoltà che dalla località Ischia a Mezzocorona porta in 1.30h al Bait dei Manzi e poi al Monte di Mezzocorona in altri 40 minuti (tot. 2.10h, 5,7km);
  • via ferrata Burrone Giovanelli: famoso e suggestivo percorso attrezzato di media difficoltà che dalla località Ischia a Mezzocorona, inerpicandosi lungo una selvaggia gola incisa fra le pareti del Monte di Mezzocorona, porta in 2h al Bait dei Manzi e poi al Monte di Mezzocorona in altri 40 minuti (tot. 2.40, 2km).

Se non vuoi faticare, puoi arrivarci comodamente anche con la Funivia Monte di Mezzocorona (scopri qui prezzi e orari / presta attenzione alle code nei weekend).
Una volta in cima ti daranno il benvenuto due nuove attrazioni che si affacciano a sbalzo sulla Piana Rotaliana Königsberg: lo SkyWalk e il Ponte Sospeso.
Per gustare appieno la tranquillità di questo luogo, ti consigliamo di raggiungerlo nei giorni infrasettimanali e di prediligere gli accessi a piedi.
 

Giro del Vino 50 - Ph. Nicola Cagol

 

#4 COLLINE AVISIANE

Queste colline si estendono da Lavis fino a San Michele all'Adige e sono caratterizzate dalle tipiche geometrie della vite e da un insieme di strade e dimore rurali, i masi, che appartengono alla storia contadina trentina e parlano di sapori e saperi, genuina ospitalità e agricoltura autentica. Un giro panoramico a piedi tra masi, cantine e vigneti è un viaggio nei luoghi dove oggi si producono alcuni dei vini più prestigiosi del Trentino. 

Per godere appieno di questi paesaggi, ti suggeriamo un breve e variegato itinerario ad anello di circa 1.40h e lungo 4,7km che collega il centro di Lavis a queste colline vitate, raggiungendo prima Maso Franch, con la sua visuale sulla Val di Cembra, per poi intraprendere un breve tratto attraverso il bosco che conduce a Maso Clinga (Pressano). | Scopri il Giro dei Masi Franch e Clinga
 

Belvedere Giuel - Mezzolombardo

 

#5 BELVEDERE GIUEL

Raggiungibile grazie ad un sentiero nel bosco di circa 3km (SAT 602C) che dalla località Piani di Mezzolombardo porta in 1h fino a Fai della Paganella, dal Belvedere Giuel, sorprendente punto panoramico immerso nella natura, si può ammirare una splendida vista sulla Piana Rotaliana e sulla borgata di Mezzolombardo. Scopri come raggiungerlo